Aalrik van Straten, un mental coach per il Desenzano Calvina

17 Marzo 2022
Il settore giovanile della squadra gardesana avvia una collaborazione con il professionista desenzanese venuto da Bruxelles

Il Desenzano calvina avvia una collaborazione con il professionista Aalrik van Straten, francese cresciuto a Bruxelles e stabilitosi a Desenzano del Garda dove esercita la sua professione

Detentore di un MBA (Master in Business Administration), per 15 anni si dedica alla carriera professionale ricoprendo ruoli di dirigenza in un gruppo internazionale.
Nel corso di questa esperienza, viene accompagnato nel suo percorso da alcuni Business Coach di successo frequentando scuole di Leadership

Dall’inizio del 2021, studia Mental Coaching Sportivo con un doppio master ELBS Business School e sviluppa il proprio programma di accompagnamento.

Oggi segue calciatori professionisti, golfisti dilettanti e il settore giovanile del Desenzano Calvina Calcio.

Benvenuto al Desenzano Calvina Aalrik. Come si sviluppa questo progetto?
In collaborazione con gli allenatori del settore giovanile abbiamo pensato di creare un programma che coinvolga tutti i ragazzi del settore giovanile basato sulla cultura del mental coaching

Desenzano è patria della medaglia d’oro a Tokio Marcel Jacobs. Lui stesso ha più volte evidenziato l’importanza di una figura come la sua in ambito di crescita sportiva. Un aspetto importante per il suo percorso professionale, non trova?
“Si dice spesso che tutto è nella testa. Non è esatto ma questa aiuta tantissimo soprattutto in questo periodo dove gli atleti vivono la loro vita con molto stress. Jacobs è un esempio di quanto un mental coach può essere di aiuto per raggiungere risultati importanti”

Occorre però chiarire una cosa Aalrik. Spesso si è portati a credere che il mental coach si solo una figura dedita all’incitamento. Ma non è così. Come si svolge il suo lavoro sull’atleta?
“Non si fa motivazione all’americana. L’idea si trova su due livelli: prima di tutto dare strumenti ad atleti e allenatori per motivare e automotivarsi; l’altro principio invece si basa sulla preparazione per tutti gli eventi sportivi ai quali si è chiamati a competere”

Ma la preparazione di un mental coach, prevede anche un supporto su una dieta o una alimentazione corretta?
“Principalmente si opera su una preparazione mentale e fisica. Per esempio come si imposta una partita o come arrivarci nel miglior modo possibile, per esempio ci sono partite in cui occorre arrivarci calmi, altre in cui ci vuole entusiasmo. Tutto questo va preso in considerazione a priori per una migliore capacità mentale all’inizio della partita”

Come si fa per poter usufruire dei suoi servizi professionali anche fuori dal Calcio Desenzano Calvina?
L’inizio del progetto è quello di accompagnare i ragazzi nella cultura del Mental Coaching Sportivo. Poi se il beneficio sarà tale da dare seguito a questo tipo di preparazione, sono contattabile attraverso il sito www.avsmentalcoach.com